Homepage

Le piazze del centro

1 commento

Il complesso delle piazze del centro di Arzignano forma un’ampia platea compresa tra gli edifici del Palazzo comunale da un lato e della vecchia stazione delle ferrotranvie dall’altro. L’area è stata rimodernata negli anni 2006-2008.

La piazza simbolo di Arzignano, cuore della cittadina e fulcro delle sue varie attività, è “Piazza Libertà” ai piedi del Comune, circondata su due lati dai portici del comune e del Caffé Nazionale, chiusa nell’angolo opposto dalla colonna del Grifo, simbolo di Arzignano. La scultura di bronzo, eretta nel 1900, è opera dell’allora ventenne Antonio Zen, che diverrà uno dei maggiori artisti della produzione ceramica di Nove.

Segue Piazza Marconi, che si cinge di un lungo portico sul lato ovest e s’allarga ad est nello slargo di Vicolo Marconi, da cui si accede alla biblioteca. La biblioteca civica Bedeschi è quasi un prolungamento della piazza stessa, con l’originale pavimentazione fatta di sampietrini, a richiamare la pavimentazione del centro storico, ed accoglie il pubblico nell’ampio salone d’ingresso, dov’è possibile leggere i quotidiani, consultare internet, accedere alla raccolta dei volumi e spesso anche partecipare ad incontri e proposte di carattere culturale.

Piazza Marconi conduce direttamente a Piazza Campo Marzio, un’ampio slargo con pavimentazione lastricata di calcari biancastri, adornata di filari di frassino e pero da fiore sul lato dell’alto palazzo “San Gallo”. Piazza Campo Marzio, sede del mercato contadino del giovedì e, con le altre piazze, del rinomato mercato settimanale del martedì, accoglie la Fontana della Dafne e conduce ai giardinetti di Campo Marzio, che accolgono un piccolo parco giochi attrezzato.

Il complesso delle piazze prosegue poi in Largo De Gasperi, ora adibito a parcheggio, chiuso a sud dalla vecchia stazione. Largo De Gasperi è affiancato sui due lati dai portici ed ospita la sede delle Poste. Sul retro delle Poste un altro parcheggio, anch’esso sede del mercato settimanale del martedì, occupa Piazza Risorgimento.

Le piazze del centro, in gran parte pedonalizzate e soggette comunque a limitazioni del traffico veicolare, sono per Arzignano il principale luogo di incontro e di svago, servite da una rinomata rete di negozi e pubblici esercizi che fungono da polo di attrazione anche per tutta la vallata del Chiampo. L’annuale “Fiera dei Santi”, che si svolge a cavallo del primo novembre, con le sue giostre e il corredo di bancarelle ed attrazioni di vario tipo, è un evento che da molti decenni richiama visitatori dai paesi del circondario e rappresenta uno dei più importanti eventi di piazza della provincia.

Rispondi