Homepage

Dal 30 Aprile le piazze di Arzignano diventano un unico grande spazio pedonale.

1 commento

Le piazze della città diventano un unico grande spazio pedonale

Per tutti i week-end estivi, pedonalizzazione integrale delle piazze


Dal prossimo sabato 30 aprile scatterà l’ordinanza di chiusura al traffico per poter vivere appieno e in serenità  la fruizione del sistema delle piazze che dal Municipio si porta sino alla fontana della Dafne.

Un’area pedonale continua di oltre 2 km di passeggiata ed oltre 16’000 mq di superficie

Il provvedimento riguarda la chiusura del tratto di strada che taglia a metà il sistema delle piazze, separando piazza Marconi da piazza Campo Marzio, tratto che durante i giorni feriali è percorso dal traffico veicolare.

Più segnatamente, la bretella stradale sarà chiusa a valere per la stagione estiva (da sabato 30 aprile a sabato 10 settembre) con orari allineati a quelli già in vigore per la Zona a Traffico Limitato ( ZTL)  e cioè:

- dalle ore 13.00 di Sabato alle ore 24.00 della Domenica, durante tutti i fine settimana.

Contestualmente, per uniformità ai provvedimenti già adottati in tal senso, vengono esonerati dal divieto di transito gli stessi utenti, e con le stesse modalità, già provvisti di apposito pass per le attigue aree regolamentate sia come ZTL ( zona a traffico limitato) sia come APU ( area pedonale urbana).

Con questo semplice accorgimento, il sistema delle piazze si snoderà in un unico grande percorso continuo e verrà data la possibilità a pedoni e ciclisti di  intrattenersi e godere l’area del Centro città in tutta sicurezza senza dover,  durante l’attraversamento  da piazza Marconi a piazza Campo Marzio,  prestare continua attenzione ai veicoli motorizzati.

Viene altresì creata una grandissima area pedonale continua, tra le più grandi e fruibili della provincia. Arzignano e le piazze vissute, popolate di giovani, famiglie, bambini ed anziani, diventano  così lo spazio ideale per il passeggio, la sosta,  l’incontro all’insegna delle frequentazioni e delle relazioni interpersonali tra  cittadini che vogliono un centro a misura d’uomo e di… ambiente.

Aspetto altrettanto importante,  viene dato alla piazza quel ruolo di antica “corte”  che rispunta oggi nel centro città, dove i bambini, a piedi ed in bicicletta,  saranno liberi in tutta sicurezza di  correre e giocare quasi ad allungare la dimensione dei parchi gioco presenti a ridosso delle  piazze.

La pianta delle piazze in PDF

Rispondi