Homepage

Patchwork: 7 Luglio, Villa Brusarosco. Paesaggi Balcanici King Naat Veliov & The Original Kočani Orkestar (Macedonia)

0 commenti

7 Luglio 2012 ore 21.00 Villa Brusarosco

Paesaggi balcanici

Conferenza-incontro
ore 21:00 Villa Brusarosco
Con Alessio Lega
Ha iniziato a scrivere canzoni nel 1985 esordendo in pubblico come cantautore nel 1988. Il binomio tra amore e politica gli è valso, nel 2004 la Targa Tenco come miglior opera prima per l’album Resistenza e amore realizzato assieme ai Mariposa.
Nel 2006 esce il suo secondo disco: Sotto il pavé la spiaggia che contiene versioni italiane inedite di cinque cantautori francesi: Brassens, Brel, Leo Ferré, Leprest e Renaud. Agli arrangiamenti del disco collaborano i Mokacyclope.
E autore di un progetto specifico sulla cultura zigana

 

Di seguito:

King Naat Veliov & The Original Kočani Orkestar (Macedonia)

Spettacolare fanfara che ha saputo tradurre in uno spettacolo
pirotecnico le melodie tradizionali dei Balcani. Il sound è quello tipico, portato al successo da Goran Bregovic, con un pizzico d’istrionismo in piu’ e contaminazioni varie. È la versione originale della “Kocani Orkestar”, che ha nel trombettista Naat Veliov un vero grande leader. In Italia vanta collaborazioni prestigiose con Vinicio Capossela e Paolo Rossi.


(In caso di maltempo Teatro Mattarello)

 

PATCHWORK 2012

Dopo l’esperienza della rassegna Patchwork dello scorso anno, il Comune di Arzignano vuole continuare a condurre i propri concittadini in terre lontane proponendo una serie di incontri che ci faranno riflettere e capire usi, costumi, espressioni artistiche di popolazioni spesso solo apparentemente lontane da noi.
Agli spettatori sarà chiesto di entrare a far parte, per una sera, di una cultura altra dalla loro attraverso i suoni, le parole, la cucina e le testimonianze dirette.

Si inizia Domenica 24 Giugno con una appassionato racconto sui Mongoli e gli Imperi delle Steppe del prof.  Ermanno Visintainer seguite dalle atmosfere musicali dell’organico Egschiglen; il secondo appuntamento è con la fanfara, i suoni macedoni della tromba di Naat Veliov accompagnato dalla Kocani Orkestar introdotte dalla presentazione-concerto del cantautore Alessio Lega. A chiudere la rassegna i giovanissimi fratelli Amine e Hamza, un talentuoso duo proveniente dalla Tunisia. Per capire di più sul movimento sociale culturale in atto nei paesi del maghreb e del vicino oriente, il giorno prima, in Biblioteca, sarà presente il prof. Mraihi Mohamed Lotfi, scrittore e produttore radiofonico Tunisino.

 

 

Rispondi