Homepage

Un grande evento in Biblioteca: “Travalicando muri di idee”, mostra fotografica di Fosco Maraini

2 commenti

CITTA’ di ARZIGNANO

Biblioteca Civica “G. Bedeschi”

2 febbraio – 18 marzo 2013

Fotografie originali di Fosco Maraini
TRAVALICANDO MURI DI IDEE
Dal centenario della nascita di Fosco Maraini
al 150° anniversario del Club Alpino Italiano


 

Mostra a cura di Alberto Peruffo
Con la collaborazione di Ines Millesimi e delle Sezioni CAI di Castelnuovo di Garfagnana e di Rieti,

in preparazione della Spedizione Patrocinio Nazionale CAI 150° KANCHENZONGA 8586 | Nepal-Tibet 2013 delle Sezioni di Montecchio Maggiore e Rieti.

 

Inaugurazione SABATO 2 FEBBRAIO ore 17.30
alla presenza dei responsabili della mostra, amici di Fosco Maraini, alpinisti e fotografi. Proiezione di documenti video-fotografici molto rari sulla vita e le spedizioni di Fosco Maraini. Presentazione a cura di Ines Millesimi.

 

  • Giovedì 28 febbraio ore 21.00 presso la Biblioteca
    Carlo Alberto Pinelli presenta
    SARAGHAR 7350 m
    il film e altri importanti documenti della prima salita a una delle montagne più affascinanti dell’Hindu Kush. La spedizione del 1959 aveva come capospedizione Fosco Maraini. Carlo Alberto Pinelli era l’alpinista più giovane del gruppo.

 

 

L’ESPOSIZIONE
Attingendo all’importante lascito Maraini curato dalla Sezione CAI di Castelnuovo di Garfagnana, nell’Appennino Toscano nei pressi di Lucca, ultimo luogo dove visse la sua passione per la montagna il “grande ricercatore” Fosco Maraini, esploratore e orientalista di fama internazionale, sarà allestito un importante percorso fotografico di 75 fotografie originali, visitabile durante gli orari della Biblioteca.

I visitatori potranno avvicinarsi al prezioso universo culturale dello studioso fiorentino – etnologo, scrittore, fotografo e alpinista, nonché Accademico e Socio Onorario del CAI – inoltrandosi tra le grandi catene montuose dell’Himalaya, del Karakorum e dell’Hindu Kush, fino alle montagne del Giappone e dell’Italia, “travalicando muri di idee” che dividono popoli accomunati dalla stessa tensione spirituale per la ricerca del sacro, del misterioso “confine” sul quale ogni essere umano si affaccia per meglio capire i limiti dell’esistenza. Tra le genti del Tibet e dell’isole di Hokkaido ed Hekura, tra gli Hunza e i Kafiri del Pakistan, guarderemo i mondi attraverso gli occhi di un grande italiano che ha saputo trasmettere al futuro il piacere dell’avventura mai fine a se stessa, il desiderio di un confronto con culture di altre latitudini, stabilendo un ponte tra popoli e tradizioni come pochi altri suoi contemporanei.

Un omaggio e un invito a tutti gli esploratori non solo delle montagne, ma della complessità umana, nel simbolico passaggio di testimone tra due ricorrenze di importanza nazionale: il centenario della nascita di Fosco Maraini (2012) e il 150° compleanno del Club Alpino Italiano (2013). Inoltre – a complemento e come ideale proseguimento della mostra – è in preparazione la Spedizione al Kanchenzonga (8586 m) del CAI di Montecchio Maggiore, sotto l’importante Patrocinio del CAI Nazionale, di cui sarà capospedizione Alberto Peruffo, curatore della mostra.

 

«I viaggi possibili sul pianeta Terra sono di due specie. Ci sono quelli che si svolgono dentro i confini di una civiltà, e ci sono quelli che ci portano entro i confini di altre civiltà. Quelli che non toccano il muro d’idee, e quelli che lo scavalcano».

Il viaggio della seconda specie ispira questo lavoro.

 

Alberto Peruffo e Ines Millesimi.

 

 

 

APPROFONDIMENTI

 

Scarica QUI la locandina dell’evento in PDF

Rispondi