Homepage

“Età critica”: le recensioni della 3^ A

0 commenti

Chiedimi chi sonoAnna Lavatelli e Anna Vivarelli

Chiedimi chi sono

San Paolo

Questo libro è stato scritto grazie al ritrovamento da parte dell’autrice di un diario del Settecento.
É una storia che parla di un viaggio, che parte da Vigevano e, attraversate tante belle città, arriva fino a Palermo.
I protagonisti di questa avventura sono due ragazzi, un principe e il suo servo, dove il paggio Dionigi è il vero narratore protagonista, infatti il diario ritrovato era il suo.
Durante questo tragitto succede davvero di tutto, e tra pericoli e amori dove si scopriranno anche nuovi personaggi, riusciranno i due giovani ad arrivare fino in Sicilia?

Il libro è interessante, ma lo consigliamo solo a chi piace questo genere vagamente avventuroso, perché per conto nostro ha una trama un po’ noiosa e dopo qualche capitolo ci si stanca un po’.
Magari qualcuno lo finisce in un giorno perché leggendolo vuol vedere cosa succede alla fine, ma con i suoi termini datati al Settecento, in disuso e tanti del tutto sconosciuti, viene voglia di richiuderlo e di leggere qualcos’altro.
Ora forse siamo stati un po’ troppo duri ma in sintesi è stata questa la nostra prima impressione. Quindi vogliamo sia lasciare un’immagine negativa di questo libro, per la sua trama e contenuto, ma anche un’immagine positiva, perché comunque rimane un bel libro, non solo perché simile a un romanzo intenso, ma anche per il contenuto informativo che presenta gli usi e i costumi del tempo, le persone e le classi sociali che c’erano.
Il romanzo “Chiedimi chi sono” è stato scritto per i ragazzi e quindi non resta che andare in libreria a comprarlo e leggerselo tranquillamente.

Recensione scritta da:
Francesco Magnaguagno
Paola Calearo
Thomas Tadiello
Alvise Carradore

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

—————————————–

Come creare una rock band da sballoDomenica Luciani, Riccardo Bertoncelli

Come creare una rock band da sballo

Giunti

 

 

Recensione: Arne e Tizzo, due amici che adorano la musica, vorrebbero creare una band e quindi cominciano a cercare componenti mettendo inserzioni su un giornale. Trovano una cantante, Paranoia, che ascolta la musica grunge, Angie che suona la chitarra elettrica e ascolta l’hard-rock, e Tibia, un rapper. Questa band incontrerà molte difficoltà come la ricerca di una sala prove, e la competizione con un’altra band, i Sophia Girolimoni che si scoprirà essere degli imbroglioni; gli Antipatiko diventeranno molto famosi e infatti suoneranno al “rock contest” e nella sala di un oratorio dove solleveranno il morale degli anziani.
Ci sarà anche una storia d’amore tra Arne e la nuova chitarrista arrivata, e litigi che porteranno all’abbandono della grunger.

Critica: Questo libro è adatto a chi adora la musica pesante come Rock, Grunge oppure Metal, per chi si ritiene esperto di musica e per chi è un collezionista accanito di album o libri di musica. Libro scritto molto precisamente con articoli molto dettagliati sui vari musicisti e gruppi musicali che hanno scritto la storia della musica rock e derivati. Dedicato ai ragazzi che sognano di diventare star della musica e cominciano a muovere i primi passi tra mixer e tastiere, batterie e sintetizzatori, il libro è scritto a quattro mani da Domenica Luciani e Riccardo Bertoncelli, apprezzata scrittrice per ragazzi la prima, grande giornalista di musica il secondo.

Autori: Domenica Luciani è una scrittrice italiana di libri per ragazzi. È laureata in letteratura italiana e oltre a scrivere lavora anche come traduttrice dalla lingua tedesca di testi di letteratura per ragazzi. La sua produzione è principalmente rivolta a un pubblico di lettori dai 10 ai 14 anni, anche se in alcune sue opere come “Che ne sarà di Ambrogino sbrodolone?” il target di età è più basso. Ha vinto per tre volte il Premio Bancarellino, nel 1997 con “Cinema Segreto”, nel 2000 con “Vacanze al cimiter” e nel 2003 con “Roba dell’altro mondo”. Nel 2000 vince il Premio Cento con “Sette volte gatto”.
Riccardo Bertoncelli, critico musicale e scrittore, è nato a Novara nel 1952, dove ha frequentato il Liceo Classico Carlo Alberto. È considerato, per la sua lunga attività e il numero di pubblicazioni, il più importante critico italiano di musica pop e rock.

Libri:
Domenica Luciani: “Il mistero della città fantasma”, “Io non brucio”, “Alieni, gatti e complotti”, “Mondo tarocco”.
Riccardo Bertoncelli: “Avant pop ’68. Canzoni indimenticabili di un anno che non è mai finito” con Franco Zanetti, “1969: storia di un favoloso anno rock da Abbey Road a Woodstock”, “Se una notte d’inverno un musicista”, “1965-66 la nascita del nuovo rock”.

Autori:
Milovanovic Irene
Kastrati Elvira
Marfo Priscilla

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

—————————————

 

Hunger gamesSuzanne Collins

Hunger Games

Mondadori

Il libro narra la storia di una ragazza, Katniss, che si offre volontaria (al posto della sorella minore Prim) ai giochi degli Hunger Games, che consistono in una serie di sfide mortali tra i partecipanti provenienti dai 12 distretti all’interno di un’arena.
Katniss e Peeta, il figlio del fornaio del distretto 12, chiamati gli “Sfortunati Innamorati” affronteranno inganni degli sponsor, morti e difficoltà di questi terribili giochi. Ci sarà un solo vincitore, è questa la regola …
Un libro che attira l’attenzione dei lettori più avventurosi, ricco di avvenimenti e sfide che lasciano con il fiato sospeso fino alla fine.
Con le sue parole e descrizioni l’autrice riesce a far provare al lettore le stesse emozioni e sensazioni del protagonista e a farlo sentire parte integrante del libro.

Opinione personale:
Hunger Games è un romanzo che ci ha colpito, entusiasmato fino all’ultimo capitolo. Le descrizioni dell’autrice, ben chiare e precise, riescono a far immedesimare il lettore nei luoghi in cui è ambientato il romanzo. La storia d’amore tra i protagonisti nata in luogo di morte, insidie e sopraffazioni ci ha fatto capire che l’amore trionfa sempre.

AUTORE DEL LIBRO: Suzanne Collins
Suzanne Collins è una scrittrice e sceneggiatrice statunitense. La sua carriera inizia nel 1991, quando inizia a scrivere sceneggiature per programmi televisivi per bambini. È diventata famosa grazie al romanzo Hunger Games, primo di una trilogia. L’idea degli hunger games, “giochi-della-fame”, si è fatta strada nella sua mente mentre faceva zapping tra le immagini dei reality show e quelle della guerra vera. I suoi libri sono tradotti in 40 paesi e continuamente ristampati: negli Stati Uniti. Hunger Games ha raggiunto i 16 milioni di copie.

Autrici:
Farinon Isotta
Bianchetti Katrin
Carlotto Giulia
Dayem Sara

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

—————————————————

 

Il castello errante di HowlDiana Wynne Jones

Il castelo errante di Howl

Kappalab

 

 

Questo libro ricco di particolari è stato scritto da Diana Wynne Jones, una scrittrice inglese. Viveva a Bristol con il marito e i figli. Scrivere è sempre stata la sua passione, fin da bambina, quando il padre faceva soffrire lei e le sue sorelle per mancanza di libri.
La vicenda è ambientata nella terra chiamata “Ingary”, un mondo parallelo al nostro, dove esistono la magia e storie magiche. La giovane Sophie ha da poco ereditato il negozio di famiglia, una cappelleria, ma nonostante il successo questo lavoro la porta a stare spesso da sola, e a rinunciare alla vita avventurosa che aveva sempre desiderato. Sophie incomincia a parlare ai cappelli e si accorge che ciò che dice si avvera, scoprendo così di avere il potere magico di animare gli oggetti e di far avverare le predizioni. A causa di un equivoco, Sophie viene trasformata dalla Strega delle Terre desolate in un’anziana novantenne e per cercare di annullare la maledizione, della quale non può parlare a nessuno, stipulerà un contratto con il demone del fuoco Calcifer sfruttato dal potente e affascinante mago Howl. Sophie troverà la propria strada ma questo lo scoprirete da soli…

Perché leggerlo:
É un romanzo dai toni avventurosi nel quale vi perderete tra illusioni su fantasie e mondi paralleli. É molto coinvolgente perché ti porta a vivere gli episodi in modo quasi reale.
Dal libro è stato tratto il film: “Il castello errante di Howl” diretto da Hayao Miyazaki.
Libro consigliabile a lettori amanti del fantasy d’età dai 10 ai 14 anni.

Recensione scritta da:
Frederick Opoku
Elia Priante
Christine Hipolito
Enrico Zangani

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

—————————————-

 

 

Iris

Maurizio Temporin

Iris fiori di cenere

Giunti

 

“Camminava a piedi nudi e il fuoco avanzava al suo fianco.”

Comincia così il romanzo di Maurizio Temporin, avvincente racconto che presenta come protagonista Thara, particolare ragazza dagli occhi viola.
Thara soffre di una sorta di narcolessia, malattia che la fa cadere in uno stato di sonno profondo da cui si sveglia spesso molte ore più tardi, che scoprirà essere sintomo delle sue origini sconosciute. Lei è infatti figlia di un ‘Nocturno’, essere immortale che si ciba di sangue umano.
Thara viene catapultata, grazie al potere degli Iris, in un mondo parallelo fatto di cenere, dove scoprirà il vero amore, grazie all’affascinante Nate.
Dopo una serie di sfortunati eventi, riuscirà a liberare Nate da questo mondo facendolo entrare nel corpo di Ludkar, Nocturno assetato di sangue, insieme al padre appena ritrovato.

Perché leggerlo:
Questo romanzo non ha particolarmente coinvolto i lettori nei suoi dettagli, ma è una storia comunque originalmente romantica e promuoviamo questa lettura ad un pubblico amante di fantasy.

Autore:
Maurizio Temporin è nato 1° agosto 1988; all’età di 15 anni si trasferisce a Barcellona e scrive il suo primo testo mai venduto, “Tutti i colori del Buio”, prequel di Iris Fiori di Cenere. Oggi vive a Milano e si dedica, oltre ai romanzi, anche alle arti visive.

Giuseppe Lucatello,
Federica Bevilacqua,
Irene Povoleri,
Mariavittoria Dal Maso

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

—————————————-

matildePaola Zannoner

Matilde la ribelle

Fanucci

 

 

Prima di afferrare le redini, Carlo si volta verso Matilde, e stavolta è lui a tirarle giù il cappuccio di scatto. Il viso della ragazza è arrossato per l’eccitazione e la paura, gli occhi le scintillano mentre esclama: “Andate! Presto, per l’amor di Dio!”. Lui la stringe a sé senza una parola. E lei di slancio risponde al suo bacio.

Così sta per terminare questa storia d’amore e di rivoluzione ambientata nell’Ottocento.
Un amore ribelle, ostacolato dalla rivoluzione.
Matilde e suo fratello Giacomo, due giovani figli nobili, vivono a Napoli durante i moti rivoluzionari dei primi Ottocento. Giacomo conosce all’Università Carlo, uno studente che fa parte della Carboneria e si unisce anche lui alla società segreta, esaltato dalle idee di rivoluzione. Anche Matilde vuole entrare nella Carboneria, ma viene ostacolata dal senso di protezione di suo fratello, che però non le impedisce di innamorarsi di Carlo. A Napoli scoppia la rivoluzione dopo molte situazioni difficili e i tre non possono più ritrovarsi poiché Giacomo ha lasciato la famiglia per partecipare più da vicino alle iniziative carbonare e, in seguito, arruolarsi nell’esercito.
Ma arrivano gli Austriaci che riportano l’ordine a Napoli e arrestano i Carbonari e i simpatizzanti della rivoluzione, tra cui Carlo. Matilde e Giacomo allora iniziano una corsa contro il tempo per salvarlo.

Perché leggerlo
Per conoscere la vita quotidiana dell’Ottocento e vedere da vicino la rivoluzione di Napoli, la Carboneria e le sue idee rivoluzionarie.

Qualcosa sull’autore
Paola Zannoner è una scrittrice italiana per ragazzi, che collabora con riviste specializzate e tiene corsi di aggiornamento per insegnanti. È nata a Grosseto l’8 novembre 1958, ma attualmente vive a Firenze. Ha praticato molti lavori: bibliotecaria, traduttrice e redattrice editoriale. Inoltre ha diretto collane di narrativa e testi educativi per la scuola. Da alcuni anni pubblica con successo libri di narrativa per ragazzi. I suoi romanzi hanno ricevuto numerosi riconoscimenti e premi nazionali tra cui il premio Bancarellino.

Autori:
Ginevra Andreatta
Ginevra Cariolato
Luca Ferrari
Sarah Pasquale

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE

Rispondi