Homepage

…Senza Parole… Mostra fotografica di Federico Bevilacqua in occasione del ventennale della cooperativa Moby Dick. In Biblioteca

1 commento

L’assesore Mattia Pieropan: “Vent’anni di attività in campo sociale è un traguardo importantissimo. E’ un piacere per la nostra Biblioteca ospitare questa mostra fotografica, così toccante ed autentica”

Il Comune di Arzignano e la cooperativa Sociale Moby Dick, in occasione del Ventennale della sua fondazione, presentano la

Mostra Fotografica
di
Federico Bevilacqua

Dal 7 al 18 Gennaio 2014

Biblioteca G.Bedeschi

0001

…Senza Parole….

Un viaggio lungo quasi due anni, la scoperta di un mondo sconosciuto
Ho voluto mettere al centro dell’attenzione i protagonisti di questa storia raccontando il mio incontro con ognuno di loro, al di là di ogni ostacolo sopra ogni barriera

Il Progetto della Mostra Fotografica “…Senza Parole…” si inserisce in un contesto più ampio che comprende una serie di manifestazioni nell’ambito del 20° Anniversario dalla fondazione della Cooperativa Sociale Moby Dick, in collaborazione con il Comune di Arzignano.
L’evento di questa mostra ci consente di rendere importante le persone con disabilità inserite nei centri diurni della Cooperativa Moby Dick, come un’opportunità per esprimere la propria sensibilità, fantasia nonchè abilità,quali elementi primari che completano la persona. La costituzione di un individuo implica quell’aspetto di dignità che il lavoro porta con sè, essere utile a se stessi ed alla comunità attribuisce un significato profondo di appartenenza alla propria terra e alla
gente che la abita.
…Senza Parole… una comunicazione che non necessita di parole, ma che avviene attraverso lo sguardo.

20°anniversario di Moby Dick Cooperativa Sociale
Quest’anno la Cooperativa Sociale Moby Dick festeggia i suoi primi vent’anni. Nasce nel dicembre 1993 dalla divisione dell’attuale cooperativa L.P.V. in seguito alla legge 381/91, che ne ha disciplinato il settore favorendo lo sviluppo della cooperazione sociale. Il suo lavoro principalmente è rispondere alle esigenze della persona nella sua unicità,cercando di valorizzare capacità e potenzialità,aspetti fondamentali nell’identità di un individuo,ciò non ha precluso a questa Impresa Sociale di esplorare, nel tempo ambiti e bisogni differenti legati al territorio.
L’attenzione alla persona e alle sue richieste rimane il motore fondamentale nel nostro lavoro quotidiano, pensando che ciò che ci accomuna e ci identifica è dare maggiore dignità alla vita, pensando che questo per noi è un lungo viaggio da percorrere insieme.

Rispondi