Homepage

Incontro con il dott. Franco Dal Maso, già già primario di Ostetricia e Ginecologia nell’ospedale di Arzignano ed autore del libro Il profumo della libertà. Mercoledì 26 Marzo

5 commenti

L’Assessore alla cultura Mattia Pieropan: “Il dott Franco Dal Maso è una figura notissima ad Arzignano, ha aiutato a nascere una buona parte delle persone che leggeranno queste parole. Il racconto della sua vita professionale e del suo impegno, narrato nel suo ultimo libro, non mancherà di interessare e far discutere i molti concittadini che, sicuramente, interverranno a questa serata”

Città di Arzignano

Mercoledì 26 Marzo 2013, ore 20.45

Biblioteca Civica

Il dottor Franco Dal Maso, vicentino, già primario di Ostetricia e Ginecologia nell’ospedale di Arzignano, dall’inizio degli Anni ’70, ha raccolto nel libro “Il profumo della libertà” alcuni passaggi della sua vita professionale e del suo impegno politico nel Partito Socialista. È un raccontare molto intenso, appassionato, a volte perfino commosso, dove traspare la fedeltà agli ideali costantemente manifestati nella coerenza e nel coraggio della verità.
Con la prefazione di Giuseppe Pupillo, con essenziali ma efficacissimi disegni di Luciano Vighy,  stampato da Proget Edizioni, il volume verrà presentato alla Biblioteca Bedeschi,  mercoledì 26 marzo, alle ore 20,45.

Insieme all’autore, ancora molto noto in città e nella valle, sarà presente  Bepi De Marzi che condurrà l’incontro.

 

Libro Dal Maso

Franco Dal Maso, Il profumo della libertà.

Edizioni Proget, 2014

 

“Superati gli ottant’anni sembra che il tempo corra via più in fretta. Si perde il contatto con il presente perché si fatica a comprenderlo nella sua interezza. Si ingaggia una battaglia, ma spesso subentra la stanchezza e allora si rinuncia, ci si abitua a vivere un po’ in disparte… aspettando…

Ma non succede sempre così.

C’è chi, una volta accettato che il presente non gli appartiene, cerca di riappropriarsi del passato… e scrive.

E c’è chi si riappropria di un presente alla cui comprensione aveva prima rinunciato, vivendo come un dono ogni giorno che gli viene dato di esistere.”

foto

Franco Dal Maso è nato a Vicenza nel 1932. Ostetrico ginecologo, è stato primario ospedaliero. Nel 2006 ha ricevuto dalla Città di Vicenza la medaglia d’oro per meriti professionali. Socialista, è stato Consigliere comunale e provinciale e Presidente dell’Istituto Salvi. Si è sempre impegnato nelle battaglie per i diritti civili. Ha pubblicato due brevi raccolte di poesie:

“Primi versi” nel 2002

“Liquidambara” nel 2005

Luciano Vighy, illustratore del libro di Dal Maso, è nato nel gennaio 1932 a Vicenza, dove è sempre vissuto. All’Università di Padova ha conseguito la laurea in Lettere con una tesi di Storia dell’Arte. Ha praticato amatorialmente parecchie forme di tecnica artistica. Recentemente si è dedicato agli acquerelli per creare minute rappresentazioni ironiche. Ha trovato attenzione e stima specialmente fra letterati: Comisso, Parise, Bandini, Scapin e altri.

 

 

“Cosa stava accadendo? Cosa dovevo aspettarmi?

Io ero in fuga o stavo andando a combattere?

E non si poteva comunicare!

Con questi pensieri, con questi dubbi, con questa incertezza giunsi sull’altipiano.

Solitamente quando io arrivavo lassù provavo una grande gioia.

Conoscevo quelle montagne cima per cima, valle per valle, le avevo percorse quando l’estate faceva fiorire i pascoli alti e quando d’inverno le pernici bianche volavano sulle nevi immacolate del Portuale.

Ora invece, per la prima volta, provavo per quella terra un senso di indifferenza, quasi di avversione, di freddo che pervadeva il mio corpo fin nelle fibre più intime.”

Rispondi