Homepage

3 passi in Asia… 36 anni fa. Il reportage fotografico di una straordinaria avventura on the road. In Biblioteca dal 27 ottobre al 15 Novembre

3 commenti

crescere CROP

Biblioteca Civica
27 Ottobre – 15 Novembre 2014

3 PASSI IN ASIA…36 ANNI FA

Reportage fotografico di
Giorgio dall’Ava

Le foto di dall’Ava sono ricordi, raccolti attraverso un obiettivo fotografico, di un viaggio o meglio un’avventura, durata 9 mesi, compiuta da tre amici poco più che ventenni alla scoperta di ambienti e situazioni sconosciute, esterne ed interne tanto da avere per sempre lasciato in loro un profondo ed indelebile ricordo.

Bimba-Ladakh res ponte res Sadhu res

“Era il 1 settembre 1978: siamo partiti in auto da Chiampo diretti ad est…
Dopo varie, interminabili discussioni e condivisioni sul senso del mondo e della vita, siamo giunti al desiderio di esplorare tutto ciò uscendo dal nostro ambiente e da tutto ciò che ci aveva condizionato fino ad allora. Liberatici quindi dei nostri impegni e caricati i nostri zaini in una vecchia fiat 124 decidemmo di partire. Partire si… ma per dove?
Non avevamo una meta precisa ma ci attirava la cultura orientale e quindi fu in quella direzione che ci dirigemmo per arrivare sin dove…dove saremmo arrivati. Nulla è stato pianificato, organizzato o previsto tanto che non avevamo nemmeno le cartine stradali dei paesi che avremmo dovuto attraversare, nessuna guida quindi, se non i nostri ricordi geografici di quanto appreso a scuola… inoltre, nessuno di noi conosceva l’inglese e non esistevano cellulari o altre tecnologie moderne alle quali sembra (ora) non si possa fare a meno.
Avevamo però tanto entusiasmo, spirito di adattamento e voglia di esplorare il mondo ed un paio di macchine fotografiche per “documentare”, per l’esattezza due Rollei 35 a pellicola ed alcuni rullini in bianco e nero e diapositive.
Siamo cosi’ partiti il mattino del 1 settembre 1978 ed abbiamo attraversato l’ex- Jugoslavia, la Grecia, la Turchia, l’Iran, l’Afghanistan, il Pakistan e poi l’India ed il Ladakh, infine il Nepal, l’ultima frontiera dalla quale poi avremmo intrapreso la via del ritorno. Il Ritorno è stato compiuto in maniera completamente diversa dal momento che l’auto l’avevamo dovuta lasciare in Pakistan e quindi il resto del viaggio è proseguito con i mezzi locali più svariati, (compresi tetti di treni ed autobus).
Siamo quindi partiti da New Delhi con un “Magic bus” che ci ha portato, in un mese e mezzo circa, fino a Istambul in Turchia. Arrivati ad Istambul ci sembrava di essere già a casa pertanto decidemmo che l’autostop fosse il mezzo più semplice per concludere l’ultimo tratto per arrivare a casa.
Tutte le foto esposte sono state fatte, sviluppate e stampate direttamente da me senza alcun tipo di elaborazione.”

Giorgio dall’Ava

Rispondi