Homepage

Storia e fortuna della Villa Veneta. Un corso in Biblioteca

0 commenti

Stampa

 

STORIA E FORTUNA DELLA VILLA VENETA

6 appuntamenti il giovedì pomeriggio

 Villa_La_Rotonda_di_Andrea_Palladio_014

 

Primo incontro giovedì 9 giugno

Attraverso un excursus storico si illustreranno le origini dalla Villa Romana e i mutamenti politico—economici, sociale e del paesaggio che portarono alla sua crisi in favore di un’architettura di tipo difensivo, il castello.

Comuni e signorie dettero nuova linfa alle arti e alla cultura, in particolare emergerà la figura dell’umanista, come il Petrarca, e il suo amore per l’antichità e la vita in campagna.

Sarà poi Venezia, con la sua storia secolare e la sua evoluzione, la fautrice di quella che verrà poi riconosciuta come la “Civiltà delle Ville Venete”

1. Dalle origini della villa romana al Medioevo
2. Venezia e la villa nel Quattrocento
3. La villa nel Cinquecento
4. Palladio
5. Scamozzi e il Seicento
6. La villa nel Settecento

 

Docente: Vera Meneghini
Vicentina, classe 1984, si laurea in Scienze dei Beni Culturali nel 2008 e successivamente conseguendo la laurea magistrale in storia e geografia dell’Europa nel 2011 presso l’Università degli Studi di Verona. Ha collaborato come operatrice didattica per mostre e attività come “Vietato non toccare” e “Natural Day” proposte dal Muse Civico di Storia Naturale di Verona, per la mostra “Colore” del Muba di Milano e come apprendista cicerone per la giornata FAI a Verona.
Recentemente ha tenuto degli incontri sulla storia della villa veneta.

 

Date: Giovedì 9-16-23-30 giugno; 7-14 luglio
Orario: 16.00—17.30
Iscrizioni entro: venerdì 3 giugno
Costo: 40 euro

Il corso sarà attivato solo al raggiungimento di 10 iscrizioni
Corso a numero chiuso per un massimo di 20 persone

 

Istruzioni per l’iscrizione
I corsi avranno inizio se verrà raggiunto il numero minimo di partecipanti previsto.
I corsi si svolgeranno presso il Laboratorio corsi, in Biblioteca.
I PAGAMENTI POSSONO ESSERE EFFETTUATI ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO O BOLLETTINO POSTALE seguendo le indicazioni riportate qui sotto.
I pagamenti in contanti devono essere regolati presso lo sportello Informagiovani dal lunedì al venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00 entro la data stabilita per ogni singolo corso.
I corsisti sono ritenuti responsabili di eventuali danni arrecati ad arredi e materiali didattici.
Qualora il partecipante intendesse interrompere la frequenza al corso, o non potesse partecipare a tutte le lezioni, non verrà riconosciuto alcun rimborso.
Solo le lezioni non effettuate per assenza dell’insegnante saranno recuperate, previo accordo con l’insegnante stesso.
Per ogni richiesta, suggerimento o comunicazione, il partecipante può rivolgersi al servizio Informagiovani 0444.476609, ig@comune.arzignano.vi.it o alla Biblioteca 0444.673833, bibliotea@comune.arzignano.vi.it
Iscrizioni:
E’ possibile pre-iscriversi:
telefonicamente allo 0444.673833 o 0444.476609
tramite e-mail scrivendo a biblioteca@comune.arzignano.vi.it o ig@comune.arzignano.vi.it
Attenzione: l’iscrizione sarà effettiva solo al pagamento della quota di iscrizione.
Le iscrizioni non confermate attraverso il pagamento non saranno prese in considerazione.
Pagamenti:
I pagamenti possono essere effettuati:
• In contanti (no bancomat!) presso lo sportello Informagivani, dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00
• Con Bollettino postale disponibile anche in Biblioteca C/C POSTALE N. 000009130497
Intestare a Cooperativa Studio Progetto Soc. Coop. Soc. Onlus via Monte Ortigara, 115/b 36073 Cornedo Vicentino
• Con Bonifico bancario: Iban IT 04 P 08807 60820 012000101453 Intestare a Cooperativa Studio Progetto Soc. Coop. Soc. Onlus, via Monte Ortigara, 115/b 36073 Cornedo Vicentino

Attenzione: Chi paga con Bollettino Postale o Bonifico Bancario deve indicare, nella causale il Nome e Cognome di chi frequenterà il corso, il titolo esatto del corso, il periodo e luogo (Biblioteca di Arzignano) dove si terrà il corso stesso e inviare o consegnare ad Informagiovani copia dell’avvenuto pagamento

Rispondi