Homepage

Scoprendo Arzignano – Punti di Vista. Sguardi diversi sul territorio Veneto

0 commenti

 

 

Crescere banner

SCOPRENDO ARZIGNANO

 Logo Def_Punti di Vista

 

Vuoi essere parte della squadra di ragazze e ragazzi che gireranno un cortometraggio ambientato ad Arzignano?

Questo incontro è il punto di partenza di “Punti di vista. Sguardi diversi sul territorio Veneto”, un progetto che coinvolgerà ragazzi e ragazze dai 13 ai 18 anni nella realizzazione di un breve film:
i partecipanti inventeranno la storia, scriveranno la sceneggiatura e ne realizzeranno le riprese, utilizzando strumentazioni professionali e con l’aiuto di un regista professionista.

In questo incontro i partecipanti potranno conoscere il territorio di Arzignano, le sue vicende storiche, curiosità e architetture.
Potranno confrontarsi su quali sono gli elementi interessanti del territorio e, sollecitati dal docente, scoprire i punti maggiormente interessanti o curiosi della città da utilizzare per la scrittura del cortometraggio.

 

Docente: Emma Bacigaluppi, Presidente della Pro Loco di Arzignano, partner del progetto “Punti di Vista. Sguardi diversi sul territorio Veneto

 

Date: Venerdì 2 dicembre
Orario:  16.00 – 18.00
Iscrizioni: Entro venerdì 25 novembre
Costo:  gratuito
Età minima: 13 anni
Età massima: 18 anni
Il corso sarà attivato solo al raggiungimento di 10 iscrizioni. Corso a numero chiuso per un massimo di 20 persone

 

Il progetto:
Punti di vista. Sguardi diversi sul territorio Veneto” è un progetto finanziato dalla Regione Veneto e realizzato dalla Biblioteca Civica G. Bedeschi con il servizio Informagiovani.
Il progetto vuole coinvolgerà i ragazzi nella realizzazione di un cortometraggio che descriverà la Città di Arzignano da diversi punti di vista: dall’alto, dal basso e dal punto di vista abituale, ad altezza uomo.
Obiettivo del progetto è avvicinare i giovanissimi ad un utilizzo consapevole e finalizzato della tecnologia e dei linguaggi contemporanei, con un’attenzione particolare verso la robotica e ’informatica.
I partecipanti al progetto prima di iniziare le riprese studieranno i loro strumenti:  droni, robot, videocamere e programmi di montaggio video; impareranno a conoscere il territorio e a scrivere una storia su cui poi realizzare la sceneggiatura del cortometraggio con il supporto del regista Fabio Veneri

 

 

 

Rispondi