Homepage

Battaglie sui ghiacciai dell’Ortles: una serata con Bepi Magrin

4 commenti

Logo Arzignano

Città di Arzignano
C.A.I. sezione di Arzignano

BATTAGLIE SUI GHIACCIAI DELL’ORTLES -1915-18
San Matteo 3678 mt

Nell’ambito del’Estate inArzignano una serata d’incontro con Bepi Magrin

14 Settembre 2017, ore 21.00
Biblioteca Civica

 

Ortles

 

L’Ortles è la montagna più alta del semiarco orientale delle Alpi. Numerose cime di grande altezza e difficoltà alpinistiche la contornano. Famosa la catena delle cosiddette 13 Cime, lungo una quale gli alpinisti compiono una memorabile traversata di cresta, rimanendo sempre a quote tra i 3mila e 3900 metri di altitudine. Su queste stesse cime, nel 1915-1918 si combatterono le più alte battaglie della guerra europea. La battaglia per la conquista del San Matteo 3678 metri, è passata alla storia come la “più alta battaglia della storia”, essa vide impegnati sulla cima a 3678 metri di altezza circa 800 uomini delle due parti in conflitto. Anche la conquista della Trafojer Eiswand è un episodio memorabile ma poco ricordato, della guerra alpina, con l’occupazione della cima a circa 3500 metri, che comportò la più incredibile e alpinisticamente difficile, battaglia alpina di tutti i tempi. Fotografie d’epoca e foto attuali dei monti di guerra, rendono un’idea di quale straordinario momento bellico e alpinistico si sia vissuto su quelle montagne. Due libri di grande formato editi da Alpinia (Bormio-SO) raccontano ampiamente e con straordinarie illustrazioni questi episodi. Entrambi sono risultati vincitori del Premio A. De Cia ediz. 2008 e 2010, per la miglior opera di letteratura sugli alpini dell’anno. L’autore, colonnello degli alpini, è noto per essere attualmente il maggior conoscitore di quel terreno glaciale e della storia bellica di quelle cime.

Rispondi