Homepage

FuoriZona n. 65: opportunità occasioni e curiosità oltreconfine

0 commenti

Banner Fuorizona

N. 65_ 15 ottobre 2018

 

LAVORO E STAGE ALL’ESTERO

- POSIZIONI APERTE IN AUSTRIA

Fisioterapisti, camerieri, addetti al cliente, cuochi e receptionist: sono questi i profili professionali che AMS (Austrian Employment Service), in collaborazione con EURES Austria, seleziona per inserimento in più di 30 aziende, tra ospedali, centri wellness, ambulatori, hotel, pensioni, pub e ristoranti.

La sede di lavoro sarà la regione della Stiria, cuore verde dell’Austria. In generale, i datori di lavoro tedeschi offrono alloggio gratuito e il pagamento della 14a.

Il salario minimo per le posizioni elencate è di 1500 euro lordi al mese.

Per candidarsi occorre inviare il proprio CV in tedesco, corredato da foto e lettera di motivazione, all’indirizzo di posta: andrea.macher@ams.at.

Link: http://www.anpal.gov.it/Notizie/Pagine/EURES-Austria-opportunita-nel-settore-turismo-e-del-wellness.aspx

 

- LAVORO E STAGE A BERLINO SETTORE IT

La Form4 GmbH & Co. KG, fondata nel 1996 come agenzia Internet, si è trasformata in un’azienda innovativa di software. Produce siti Web e portali, nonché soluzioni software individuali basate sul Web per aziende e organizzazioni di medie dimensioni.

Attualmente cerca il seguente personale:

  • Projektmanager Webentwicklung (m/w)
  • Softwareentwickler/in Java
  • Junior Anwendungsentwickler/in

Offre anche vari stage in sviluppo web e sviluppo software / informatica.

Link: https://www.ingermania.it/lavoto-e-stage-nellinformatica-a-berlino/

ERASMUS+ E VOLONTARIATO INTERNAZIONALE

- VOLONTARO EUROPEO IN POLONIA

Il volontario svolgerà attività all’interno del centro culturale di Wola. Per i bambini, si organizzeranno workshop su musica, teatro, ecologia, nonché campi estivi. Per i ragazzi, saranno organizzate lezioni di inglese e italiano, cineforum, workshop per un più agevole inserimento nel mondo del lavoro. Per i più anziani, invece, si terranno workshop di informatica, lezioni di inglese e italiano. Il volontario sarà chiamato a supportare lo staff nell’organizzazione di eventi culturali all’interno del Centro e nel lavoro di ufficio. Inoltre le attività comprenderanno la promozione, lo sviluppo e la diffusione di pratiche e attività concernenti l’imprenditorialità e la promozione della mobilità giovanile.

Scadenza: 18 novembre 2018

Link: http://serviziovolontarioeuropeo.it/progetti-sve/sve-in-polonia-per-attivita-culturali-e-promozione-dei-solidarity-corps/

 

- VOLONTARIATO EUROPEO DI SEI MESI IN INDIA

Scambieuropei, per conto dell’organizzazione indiana FSL-India è alla ricerca di 1 volontario/a motivato a vivere un’esperienza di volontariato SVE in India  di 6 mesi, a partire da dicembre/gennaio

Il presente progetto è un’azione di un più grande progetto che coinvolgerà due volontari europei, un italiano e un greco. Previsto orientamento all’arrivo per una settimana.

Nei sei mesi di progetto i volontari svolgeranno una serie di attività, dal loro d’ufficio al lavoro d’insegnamento e promozione, sopratutto nell’ambito del progetto Head Held High (HHH), un progetto nato da un collettivo di persone socialmente impegnate a sradicare la povertà rurale in India, in primis puntando sull’educazione dei giovani

Link: https://www.scambieuropei.info/sve-india-potenziamento-realta-giovanile-lotta-poverta/

 

 

  PILLOLE

 - PROGRAMMA ITACA 2019/2020

Il Programma ITACA 2019/2020 prevede l’assegnazione di 1.500 borse studio per soggiorni scolastici all’estero in favore dei figli dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociale e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

I candidati potranno scegliere se partecipare al bando per un programma trimestrale, semestrale o annuale, in Europa o in un paese extra-europeo.

Scadenza: 20/11/2018 ore 12.00

Link: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemDir=50048

CURIOSITÀ DAL MONDO

- SALUTO TIBETANO

Sicuramente è un gesto poco educato in tutto il mondo, ma in Tibet tirare fuori la lingua è il modo tradizionale per dare il benvenuto. La tradizione risale al IX secolo, durante il regno del malvagio re tibetano Lang Darma, che si dice avesse la lingua nera. Alla sua morte, i tibetani erano così terrorizzati che il re Darma potesse essersi reincarnato, che iniziarono a salutarsi tirando fuori la lingua per provare di non essere la reincarnazione del diabolico re. La tradizione continua ancora oggi ed è spesso accompagnata dalle mani giunte davanti al petto.

 

 

 

Per consulenze personalizzate è attivo lo Sportello Estero, su appuntamento, il mercoledì dalle 16.00 alle 17.00.

 

Maggiori informazioni e prenotazione consulenze presso:

 

 

 

Informacittà

Biblioteca Civica G. Bedeschi

Vicolo Marconi 6, Arzignano

Dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00

Telefono: 0444.476609

E-mail: ig@comune.arzignano.vi.it

Facebook: Biblioteca di Arzignano

 

Rispondi