Homepage

Presentata la stagione teatrale 2018 – 2019

0 commenti

diciture_ufficiali

 

La Stagione Teatrale 2018-2019

Locandina teatro

E’ stata presentata la XIX Stagione di prosa del Teatro Mattarello.
Un ricco calendario di 7 serate che animerà, da novembre 2018 a marzo 2019 il palcoscenico di uno dei più importanti teatri della provincia di Vicenza, affermatosi negli ultimi anni per lo spessore e la varietà dell’offerta proposta.

“Gli apprezzamenti, le critiche e l’entusiasmo degli amanti del teatro arzignanesi ci hanno guidato nella scelta degli spettacoli che, siamo certi, incontreranno i gusti del nostro pubblico e potranno incuriosire anche nuovi spettatori” -dichiara l’assessore alla Cultura Mattia Pieropan.
“Il Mattarello è un polo progettuale di una certa importanza, prova ne sia anche la creazione di un logo che lo rappresenta. L’idea è di creare una comunità e che questa si senta rappresentata in un simbolo. E’ il frutto di un lavoro di ricerca in relazione alla villa, che esalta la parte architettonica del teatro e contiene lo stemma della famiglia Mattarello”

Per la stagione 2018/2019 sono proposti 7 spettacoli, diversissimi tra loro per genere ma analoghi per qualità:  vi sarà  un classico Pirandello con Daniele Pecci; “Ballarini” della pluripremiata regista Emma Dante; ritroveremo Anna Valle, ma anche Lucrezia Lante della Rovere; ci si commuoverà con Alessandro Haber e rifletterà, sorridendo, con Rita Pelusio; si farà un tuffo nella storia con Giuseppe Battiston e ci si inoltrerà nel thriller psicologico con otto donne (tra cui Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman) e …un mistero.
Fuori abbonamento, per il mese di dicembre, ospiteremo anche il “Cirque fantastique”, per grandi e piccini che abbiano voglia ancora di sognare. Nella brochure troverete anche una rassegna di teatro per bambini e famiglie, l’appuntamento per capodanno e il tradizionale concerto Sinfonico di Natale.
Nei mesi di gennaio e febbraio saranno proposti quattro appuntamenti di teatro contemporaneo per scoprire, in una location suggestiva come la Pieve di San Bartolomeo, nuovi linguaggi.
La rassegna è curata ancora una volta dall’Assessorato alla Cultura di Arzignano con la collaborazione di Theama Teatro e del circuito teatrale Arteven, supportata dai nostri fedeli e appassionati sponsor. Troverete inoltre le informazioni sulla rete Teatri Vi.Vi, con i vantaggi che comporta per i nostri abbonati che volessero essere ospiti anche di altre rassegne.

“Una rassegna di altissima qualità, eccezionale per un teatro di provincia, che non ha niente da invidiare alle altre del territorio”, dichiara Aristide Genovese di Theama Teatro. “La scelta è caduta su un repertorio variegato, misto e completo, nel quale vi sono spettacoli più leggeri ed altri più importanti dal punto di vista dell’impegno dello spettatore, con alcune ‘punte’ come Emma Dante nel teatro contemporaneo”.

Theama Teatro sarà presente anche con un proprio spettacolo: Le Cognate –Cena in famiglia, il 1° marzo. Uno spettacolo divertente, dai toni intriganti con una vicenda legata alle relazioni famigliare che si dipanerà in modo sorprendente nel finale dello spettacolo.

“Quando vengo in Veneto mi sento a casa e sono contenta di portare qui le ‘nostre’ Cognate” dichiara Guenda Goria, una delle protagoniste della pièce. “Il testo è molto bello perché la scrittura di Eric Assous è intensa, comica e a tratti amara. Saremo protagonisti di una cena in famiglia nella quale io inviterò le tre cognate assieme ai tre miei fratelli, ma inviterò anche la segretaria di mio marito, in maniera naif. Un invito che provoca equivoci e incomprensioni e le reazioni scomposte dei mariti. Emergeranno retroscena e conflitti, i ‘non detti’ di una famiglia. Vi saranno molti colpi di scena e tutto realizzato da un cast di eccezione, con Anna Valle, Denise Marzari, Nicolò Scarparo, Daniele Berardi e Marco Barbiero”.

Continua anche la fruttuosa collaborazione con Arteven. “Ringrazio – dichiara Benedetta Bruzzese di Arteven – l’Amministrazione Comunale di Arzignano che si dimostra sempre attiva e palesa una forza, una progettualità e un impegno nel teatro che rende questa piazza una punta di diamante nel panorama teatrale veneto”.

Si inizierà il 22 novembre con “Il fu Mattia Pascal”. Protagonisti Daniele Pecci, Rosario Coppolino e Maria Rosaria Carli con Giovanni Maria Briganti, Adriano Giraldi, Diana Höbel, Marzia Postogna e Vincenzo Volo e la regia di Guglielmo Ferro.

Il 12 dicembre sarà la volta di “Ballarini”, terzo capitolo della Trilogia degli Occhiali composta da tre spettacoli autonomi ma indissolubilmente legati da temi di marginalità: povertà, vecchiaia e malattia. Tutti i personaggi del – la trilogia inforcano gli occhiali. Sono mezzi cecati. Malinconici e alienati. Regia Emma Dante Con Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco.

Nel 2019 si torna il 24 gennaio con “Churchill” interpretato da Giuseppe Battison, di Carlo G. Gabardini e con Maria Roveran, regia Paola Rota. Giuseppe Battiston incontra la figura di Churchill, la porta in scena, la reinventa, indaga il mistero dell’uomo attraverso la magia del teatro, senza mai perdere il potente senso dell’ironia.

“Il padre” andrà in scena il 19 febbraio. Con Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere, di Florian Zeller e regia Piero Maccarinelli. La forza di questa pièce consiste nel saper raccontare col sorriso e con ironia, delicatezza e intelligenza, lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone.

Il 1° marzo andranno in scena Anna Valle, Guenda Goria e Anna Zago con Denise Marzari, Nicolò Scarparo, Daniele Berardi, e Marco Barbiero (regia di Piergiorgio Piccoli con la collaborazione di Aristide Genovese) nella commedia al vetriolo “Le Cognate – Cena in famiglia”, commedia al vetriolo tratta dal testo teatrale Le belles soeurs (Cognate) di Éric Assous. L’autore francese, attraverso le sue battute affilate, scava nel profondo, in quella parte degli uomini e delle donne in cui albergano vigliaccherie, crudeltà, cattiverie insospettabili e tanta solitudine, anche quando si appartiene ad un nucleo familiare apparentemente unito. Il grande pregio dell’autore francese è l’ironia e la leggerezza con cui rivela le diversità dell’animo umano.
L’opera, con la produzione di Teatro De Gli Incamminati e la compagnia Theama Teatro, debutta per la prima volta in Italia il prossimo 20 Ottobre 2018.

Il 13 marzo sul palcoscenico del Mattarello ospiterà Urlando Furiosa, un poema etico di Domenico Ferrari, Riccardo Piferi, Riccardo Pippa e Rita Pelusio con Rita Pelusio, regia Riccardo Pippa.
Urlando Furiosa è un buffone poetico e irriverente nato dalla fantasia di Rita Pelusio, attrice e autrice che da anni sperimenta un teatro che sappia essere al contempo comico e civile.

Il 28 marzo sarà la volta dell’esilarante commedia-noir francese “8 donne per un mistero”, di Robert Thomas con Anna Galiena, Debora Caprioglio e Caterina Murino con la partecipazione di Paola Gassman regia e scene di Guglielmo Ferro. Un ingranaggio perfetto per sedurre lo spettatore contemporaneo ormai abituato alla nuova generazione di criminologia psicologica.

Fra gennaio e febbraio 2019 la Chiesetta di S. Bartolomeo ospiterà l’ormai consolidata rassegna di teatro contemporaneo, con 4 spettacoli. Ecco gli appuntamenti:
Il 13 gennario “Menoventi Docile” di Gianni Farina e Consuelo Battiston con Consuelo Battiston e Andrea Argentieri regia Gianni Farina.
Il 27 gennaio “Amor vaqui Intimità”, ideazione e regia Lorenzo Maragoni con Andrea Bellacicco, Eleonora Panizzo, Andrea Tonin.
Il 17 febbraio “Sotterraneo Overload”, concept e regia Sotterraneo, in scena Sara Bonaventura, Claudio Cirri, Lorenza Guerrini, Daniele Pennati, Giulio Santolini
Il 24 febbraio “Roberta cade in trappola / The space between” con Cuocolo e Bosetti

Due sono gli Eventi Speciali di questa stagione
Venerdì 7 dicembre alle ore 21.00 si terrà il CONCERTO SINFONICO DI NATALE con l’Orchestra di Padova e del Veneto (Maffeo Scarpis direttore Antonio Camponogara pianoforte) e domenica 9 dicembre alle ore 17.00 “CLOWNFUNDING.STUDIO LE CIRQUE FANTASTIQUE” con la Compagnia Clownfunding in collaborazione con Theama Teatro e Regia collettiva.

Alla regia di Piergiorgio Piccoli sarà affidato il Capodanno a Teatro. Lunedì 31 dicembre alle ore 21.30 L’ORA DELLA FANTASIA (BACIAMI, STUPIDO!) di Anna Bonacci con Federico Farsura, Valentina Framarin, Roberto Maria Napoletano, Max Fazenda, Martina Sperotto e Matteo Zandonà. Regia di Piergiorgio Piccoli in collaborazione con il cast.
A fine spettacolo è previsto un happening per festeggiare l’inizio dell’anno con brindisi e taglio del panettone.

Tre, infine, gli appuntamenti del Teatro dei Bambini.
Domenica 23 dicembre alle ore 17.00 con ROSSO PUNGITOPO di Francesca Marchiani e Elia Zanella regia di Anna Zago e Francesca Marchiani

Domenica 3 febbraio alle ore 17.00 con ESMERALDA E QUASIMODO spettacolo di teatro e danza (dai 4 agli 11 anni) di Aristide Genovese e Piergiorgio Piccoli con Anna Farinello, Federico Farsura, Matteo Zandonà, Ilaria Pravato, Max Fazenda coreografie di Ester Mannato (di Obiettivo danza) regia di Anna Zago e Aristide Genovese.

Domenica 10 marzo alle ore 17.00 con SCARPETTE ROSSE da H.C. Andersen, produzione Bam!Bam! Teatro. Scritto, diretto e interpretato da Monica Ceccardi e Irene Fioravante

Per ulteriori informazioni – THEAMA TEATRO Tel. 0444 322525 ore 9.00-13.00 e 14.30-18.00 e-mail: info@theama.it

Rispondi