Vai al contenuto

BANDO PER ASSEGNAZIONE CASE POPOLARI

Il sindaco Alessia Bevilacqua: “Fino al 4 novembre 2022 è possibile presentare le domande per l’assegnazione degli alloggi Erp. Sono necessari alcuni requisiti sia anagrafici sia economici. Nel testo le informazioni e i link alla documentazione necessaria”

Si informa che è pubblicato sul sito del Comune di Arzignano www.comune.arzignano.vi.it nella sezione Servizi – Ufficio Casa il bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di Edilizia residenziale Pubblica (E.R.P.) per l’anno 2022. 

VAI AL LINK PER INFO E MODULISTICA

Cos’è

E’ pubblicato all’Albo Pretorio online del sito del Comune di Arzignano il bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica anno 2022.

A chi si rivolge

La partecipazione al bando di concorso è consentita per un unico ambito territoriale (una sola domanda)

  • cittadini italiani;
  • cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia e loro familiari, ai sensi del decreto legislativo 6.2.2007 n. 30 “Attuazione della direttiva 2004/38/CE relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri”;
  • titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del decreto legislativo 8.1.2007 n.3 “Attuazione della direttiva 2003/109/CE relativa allo status di cittadini di Paesi terzi soggiornanti di lungo periodo”;
  • titolari dello status di rifugiato e dello status di protezione sussidiaria ai sensi del decreto legislativo 19 novembre 2007 n. 251 “Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull’attribuzione a cittadini di Paesi terzi o apolidi della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, nonché norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta”;
  • stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo ai sensi dell’articolo 40, comma 6, del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286 “Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”.

I richiedenti devono, inoltre, essere in possesso dei seguenti requisiti:

  1. residenza anagrafica nel Veneto da almeno cinque anni, anche non consecutivi e calcolati negli ultimi dieci anni, fermo restando che il richiedente deve essere, comunque, residente nel Veneto alla data di scadenza del bando;
  2. non essere stati condannati per il reato di “Invasione di terreni o edifici” di cui all’articolo 633 del codice penale, nei precedenti cinque anni;
  3. non essere titolari di diritti di proprietà, di usufrutto, di uso e di abitazione su immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati nel territorio nazionale o all’estero. A tal fine non si considerano la proprietà o altri diritti reali di godimento relativi alla casa coniugale in cui risiedono i figli, se quest’ultima è stata assegnata al coniuge in sede di separazione o divorzio o comunque non è in disponibilità del soggetto richiedente, fermo restando quanto stabilito dalla legge 20 maggio 2016 n.76 “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”;
  4. non essere stati assegnatari in proprietà immediata o futura, di un alloggio realizzato con contributi pubblici, o non aver avuto precedenti finanziamenti pubblici di edilizia agevolata, in qualunque forma concessi, salvo che l’alloggio sia inutilizzabile o distrutto non per colpa dell’assegnatario;
  5. situazione economica del nucleo familiare, rappresentata dall’ISEE-ERP del valore non superiore ad 20.755,00 (aggiornato con Bur n. 32 del 28 febbraio 2022);
  6. non aver ceduto o sublocato, in tutto o in parte, fuori dei casi previsti dalla legge, l’alloggio di edilizia residenziale pubblica assegnato.

Come si ottiene

DAL 04 OTTOBRE AL 04 NOVEMBRE 2022 i cittadini interessati possono presentare la domanda con le seguenti modalità: 

  • procedura online con l’autenticazione utilizzando lo SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale), CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi), con credenziali (username e password) personali, dal portale della Regione del Veneto – https://erp.regione.veneto.it

   Prestare attenzione nel caricare gli allegati. La mancanza dell’allegato corretto potrà comportare 
   il rigetto della domanda o il mancato riconoscimento del punteggio.

  • attraverso appuntamento in presenza per la compilazione della domanda informatica con l’assistenza del personale preposto:
  1. con operatore del ComunePrenotare l’appuntamento chiamando il numero 0444-476506 il lunedì dalle 8,30 alle 12,30; il mercoledì dalle 14,30 alle 17,30. La raccolta delle domande avverrà presso l’Ufficio Casa in Piazza Libertà 12 nei giorni di apertura al pubblico. 
  2. con operatore dell’Ater della provincia di Vicenza. Per prenotare l’appuntamento sarà attivo il numero 0444-223600 (centralino) nei seguenti giorni:

mattino: dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 11,00
pomeriggio: il martedì, mercoledì e giovedì dalle 14,30 alle 16,00.
La raccolta delle domande avverrà presso gli uffici dell’Ater della provincia di Vicenza con sede in Via Btg Framarin 6 Vicenza. 

Costi

Per entrambe le modalità di presentazione della domanda è richiesta una marca da bollo da 16 euro

Altre informazioni

Nella sezione Documenti, qui sotto è presente tutta la documentazione utile per la presentazione dell’istanza e indispensabile per l’attribuzione dei punteggi: l’elenco dei documenti richiesti e i modelli per le dichiarazioni e/o autocertificazioni.

Contatti uffici

Ufficio Casa

Telefono: +39 0444 476506
E-mail: ufficiocasa@comune.arzignano.vi.it
PEC: arzignano.vi@cert.ip-veneto.net
Ulteriori dettagli

Alessia Bevilacqua
Sindaco con gestione diretta di Bilancio, Industria, Grandi Opere Strategiche
Città di Arzignano
Comunicazione Istituzionale

Altre comunicazioni