Vai al contenuto

Inaugurato il Sottopasso di Costo: tempi rispettati per un’opera fondamentale

Il Sindaco Alessia Bevilacqua e l’Assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Masiero: “Nel pieno rispetto dei tempi abbiamo completato e inaugurato questa opera importantissima per la comunità. E’ il primo grande progetto di un Comune Vicentino finanziato e realizzato interamente con i fondi del PNRR e di questo siamo particolarmente orgogliosi. Un progetto voluto dai cittadini e condiviso con loro”

 

Tempi rispettati, disagi per i cittadini ridotti al minimo (con la chiusura della Provinciale per soli 3 giorni anziché il mese previsto) e così una nuova opera viene inaugurata ad Arzignano: il sottopasso del Costo, che mette in sicurezza il collegamento della frazione con via Canove e Tezze.

La realizzazione di questa nuova pista ciclopedonale è di fondamentale importanza ai fini urbanistici della città di Arzignano. Infatti, grazie alla costruzione di questo sottopasso ciclopedonale sulla strada provinciale delle Tezze (SP 89), è stata messa in collegamento la frazione del Costo con la frazione delle Tezze, e di conseguenza la valle dell’Agno (andando a collegarsi con l’esistente pista ciclabile che corre sull’argine del fiume Agno-Guà). L’opera della lunghezza totale di 519 metri si può considerare strategica per il collegamento tra il centro paese e le frazioni.

“Offriamo così ai cittadini di Arzignano una nuova opportunità di muoversi in modo sostenibile e sicuro” dichiara il sindaco Bevilacqua. “Questa nuova infrastruttura rappresenterà inoltre un importante collegamento tra il centro paese e le sue frazioni”.

La pista ciclabile

La pista ciclabile si articola su due tratti: il primo di lunghezza 428 metri con partenza all’incrocio tra via Scamozzi e via Palladio, prosegue su via Palladio, si immette su via Madonna dei Prati e poi sul parco giochi del Costo. Dal parco si attraversa in sottopasso la strada provinciale delle Tezze (SP 89), si risale via Canove e ci si collega alla pista ciclabile sul Guà.

Il secondo tratto della ciclabile di circa 91 metri mette in collegamento l’ingresso della scuola Girotondo in via Scamozzi con via dei platani, mettendo in sicurezza l’attraversamento pedonale a raso sulla SP 89.

Il progetto della pista ciclopedonale è stato finanziato attraverso il Programma Nazionale di Ripresa e Resilienza, con l’obiettivo di ridurre situazioni di emarginazione e degrado sociale, nonché di promuovere lo sviluppo urbano sostenibile per 500.000,00 euro e per 250.000,00 euro mediante fondi del Comune di Arzignano.

“La nuova pista ciclopedonale in località Costo – aggiunge l’assessore Masiero – è la prima delle quattro opere finanziate tramite fondi PNRR, le altre opere saranno il nuovo edificio mensa della scuola prima di San Rocco, il nuovo asilo nido in via Fermi e la riqualificazione degli alloggi ERP (edilizia residenziale popolare) in via Santa Chiara”.

L’importo dei lavori a base d’asta è stato stabilito in 585.000,00 euro, inclusi gli oneri della sicurezza, a cui si aggiungono 165.000 euro per le spese tecniche, l’IVA e gli imprevisti; per un totale di 750.000,00 euro.

Il Comune di Arzignano invita la popolazione a seguire l’avanzamento dei lavori per la costruzione di questa importante infrastruttura.

 

Alessia Bevilacqua
Sindaco con gestione diretta di Bilancio, Industria, Grandi Opere Strategiche

Altre comunicazioni