Vai al contenuto

RIPARTE IL MATTARELLO: LA NUOVA STAGIONE

Il Mattarello riapre le porte e presenta la stagione 2021/2022. Il sindaco Bevilacqua e l’assessore Fracasso: “Il nostro teatro riparte con una stagione innovativa e sorprendente e con capienza al 100%. Una stagione di alto profilo con spettacoli in abbonamento, fuori abbonamento, concerti e spettacoli rivolti agli studenti”. Il direttore artistico Anderloni: “Grazie alla fiducia e all’investimento dell’Amministrazione Comunale, il Teatro Mattarello si rinnova e scommette”

Sette spettacoli in abbonamento, due fuori abbonamento, un concerto sinfonico, undici spettacoli per gli studenti e le studentesse e dodici corsi di teatro con le scuole con più di settecento bambini e bambine, adolescenti e giovani coinvolti. Questi sono i numeri di un cartellone innovativo, sorprendente, coraggioso che conferma la tradizione di qualità del Teatro Mattarello e guarda alle nuove generazioni.

ABBONAMENTI E BIGLIETTI
Abbonamenti in vendita da giovedì 11 novembre e biglietti da mercoledì 1 dicembre 2021 presso la Biblioteca Civica “Giulio Bedeschi”, tel. 0444 476543 

Ricordo – aggiunge il sindaco Bevilacqua – che, approfittando anche della chiusura, abbiamo eseguito degli importanti lavori per la messa in sicurezza della struttura, con adeguamenti all’impianto antincendio e all’impianto elettrico. Il Teatro sarà pronto ad accoglierci per l’inizio della stagione. Tornerà dopo la chiusura forzata ad essere un polo culturale di riferimento per l’intera vallata”
Il cartellone è decisamente di qualità –aggiunge l’assessore alla Cultura Giovanni Fracasso – pensato per venire incontro a diverse esigenze ma senza mai perdere di vista l’alto livello artistico, proponendo classici ma anche spettacoli speciali legati alla nostra storia, cito solo ‘L’osteria del tempo fermp’ e ‘L’Italia di Achille Beltrame’ messe in scena dal nostro direttore Anderloni”.

Il programma si apre il 9 dicembre con il ritorno ad Arzignano dall’amatissimo Federico Buffa e proseguirà con grandi nomi del teatro italiano come Carlo Cecchi, Maria Amelia Monti, Dario Ballantini, Enrico Guarneri in un cartellone che alterna il comico al drammatico, il classico al contemporaneo, la commedia al cabaret. La stagione riparte con gli abbonamenti, dall’11 novembre presso la Biblioteca “Giulio Bedeschi”, dopo due forzate stagioni di stop a causa della pandemia. Due gli eventi fuori abbonamento per due anniversari che toccano da vicino Arzignano: i cento anni dalla nascita di Mario Rigoni Stern, che per due anni lavorò in Valle del Chiampo, e i centocinquanta dalla nascita dell’arzignanese Achille Beltrame, ricordati con due spettacoli firmati dal neo direttore artistico del Mattarello che firma così la sua prima stagione. E spazio anche alla musica con l’Orchestra di Padova e del Veneto, secondo appuntamento dopo il concerto dei Solisti Veneti il giorno di Ognissanti.

«Grazie alla fiducia e all’investimento dell’Amministrazione Comunale, il Teatro Mattarello si rinnova e scommette», dichiara il direttore artistico Alessandro Anderloni. «Lo fa con una stagione di protagonisti indiscussi della scena teatrale italiana e con sorprendenti artisti emergenti. Il Mattarello investe sui bambini con un progetto imponente di dodici corsi di teatro avviati nelle scuole che porteranno in scena settecento bambini, adolescenti e giovani per formare le nuove generazioni del teatro. Porteremo in scena i due anniversari che segnano il 2021: i cento anni dalla nascita di Mario Rigoni Stern e i centocinquanta da quella di Achille Beltrame. Voglio condividere questo cartellone – conclude il direttore Anderloni- con Arzignano e con tutta la Valle del Chiampo, perché il Mattarello diventi il luogo di un nuovo ritrovarsi e di fare comunità»

TEATRODI ARZIGNANO – STAGIONE 2021/2022

ILPROGRAMMMA

Giovedì9 dicembre 2021, ore 21.00

Abbonamento

Federico Buffa

AMICIFRAGILI – RIVADEANDRÉ

di Marco Caronna, Federico Buffa

regia Marco Caronna

Fabrizio De Andrè e Gigi Riva si incontrano dopo una partita a Genova, nell’anno dello scudetto del Cagliari. Federico Buffa è lo splendido narratore di questo dialogo tra due anime “randagie” che rappresentano due grandi passioni italiane: le canzoni e il calcio.

Venerdì 17 dicembre 2022, ore 21.00

Fuori Abbonamento

Orchestra di Padova e del Veneto

CONCERTOSINFONICO

direttore Marcello Bufalini

pianoforte Antonio Camponogara

corno inglese Erika Rampin

tromba Filippo Lombardi

Torna il tradizionale concerto sinfonico con l’Orchestra di Padova e del Veneto e il maestro Antonio Camponogara con un percorso musicale a ritroso dal XX al XIX secolo per gli auguri di Natale in musica. Musiche di Colpand, Shostakovich e Grieg (1843 – 1907)

Giovedì30 dicembre 2021, ore 21.00

Fuori abbonamento per i cento anni dalla morte di Mario Rigoni Stern

Le Falìe

L’OSTERIADEL TEMPO FERMO

di Alessandro Anderloni

liberamente ispirato dal racconto Osteria di confine di Mario Rigoni Stern

regia Alessandro Anderloni

Nei cento anni dalla nascita di Mario Rigoni Stern, Le Falìe portano inscena una storia di memoria e di speranza, nel tempo della Grande Guerra, nell’Osteria di Confine narrata dallo scrittore di Asiago dove si incontrano passato, presente e futuro.

Martedì11 gennaio 2022, ore 21.00

Abbonamento

Carlo Cecchi

DOLORESOTTO CHIAVE

SIK-SIKL’ARTEFICE MAGICO

di Eduardo De Filippo

regia Carlo Cecchi
Carlo Cecchi è lo splendido protagonista di due atti unici di Eduardo De Filippo, nel primo affronta tema della morte in chiave comica, nel secondo è illusionista maldestro e squattrinato i cui numeri di prestigio finiranno in tragico ed esilarante epilogo.

Venerdì11 febbraio 2022, ore 21.00

Abbonamento

Raffaele Braia, Valerio Tambone

CABARETSACCO E VANZETTI

da Michele Santeramo

progetto e regia Gianpietro Borgia

Il linguaggio del cabaret per raccontare la storia di Sacco e Vanzetti, Condannati e giustiziati per un crimine che non avevano commesso, i due emigranti siciliani sono diventati un simbolo universale delle battaglie per i diritti di uguaglianza e di giustizia.

Sabato26 febbraio 2022, ore 21.00

Abbonamento

Dario Ballantini

BALLANTINI& PETROLINI

di Dario Ballantini

dalle opere di Ettore Petrolini

regia Massimo Licinio

Un brillantissimo Dario Ballantini si trasforma nei personaggi più celebri creati dal genio di Ettore Petrolini: Gigi “Il Bullo”, Salamini, la Sonnambula, Amleto, Nerone, Fortunello e Gastone. Un campione del trasformismo che di Petrolini è il degno erede.

Maria Amelia Monti, Roberto Turchetta

Abbonamento

LAPARRUCCA

da La Parrucca ePaese di mare di Natalia Ginzburg

regia Antonio Zavatteri

Due mattatori della scena per uno dei testi più ironici di Natalia Ginzburg, dove la comicità si mescola al dramma. Gli ingredienti sono una coppia in crisi, un litigio in una stanza d’albergo, il marito frustrato e la moglie incinta dell’amante.

Venerdì25 marzo 2022, ore 21.00

Fuori Abbonamento per i centocinquant’anni

dalla nascita di Achille Beltrame

Alessandro Anderloni e la Compagnia dei Musici

Fuori abbonamento per i centocinquant’anni dalla nascita di Achille Beltrame

L’ITALIADI ACHILLE BELTRAME

scritto e diretto da Alessandro Anderloni

A centocinquant’anni dalla morte dell’arzignanese Achille Beltrame, le sue tavole per “La Domenica del Corriere” raccontano la storia d’Italia con i canti del primo cinquantennio del Novecento e con la narrazione in parole, immagini.

Mercoledì30 marzo 2022, ore 21.00

Abbonamento

Enrico Guarneri

IMALAVOGLIA

da Giovanni Verga

regia Guglielmo Ferro

Sedici attori e attrici in scena per un’imponente trasposizione teatrale del capolavoro di Verga, con le vicende della famiglia di Acitrezza econ uno grande Enrico Guarneri a interpretare Padron ’Ntoni, in un affresco corale che è un pezzo della storia d’Italia.

Giovedì21 aprile 2022, ore 21.00

Abbonamento

Agnese Fallongo, Tiziano Caputo

FINOALLE STELLE!

SCALATAIN MUSICA LUNGO LO STIVALE

di Agnese Fallongo, Tiziano Caputo

regia Raffaele Latagliata

Si può scalare in musica l’Italia? È quello che fanno Tonino e Maria, partendo dalla Sicilia e attraversando regioni, dialetti e soprattutto canti lungo lo Stivale. I due cercano, come tanti giovani idealisti e innamorati, la grande occasione che cambierà le loro vite.

Dal9 al 14 maggio 2022, .ore 10.00 e ore 21.00

GENERAZIONETEATRO

Le scuole di Lonigo fanno teatro – Prima edizione

Dodici laboratori di teatro in altrettante scuole dell’infanzia, primarie, medie e superiori di Arzignano, settecento bambini e bambine, ragazzi e ragazze e giovani coinvolti, più di settemila spettatori: sono i numeri di “Generazione Teatro” il nuovo progetto del Teatro Mattarello di Arzignano per coinvolgere i più giovani come i protagonisti della vita del “loro” teatro. L’Amministrazione Comunale di Arzignano lancia così la sfida per il futuro con un progetto, su prospettiva triennale, per restituire ai bambini, agli adolescenti e ai giovani ciò che la pandemia ha tolto loro: l’espressività del corpo e della voce, il lavoro di gruppo, il contatto fisico e spirituale, la soddisfazione e l’orgoglio diportare in scena dal vivo uno spettacolo. Sette spettacoli, frutto dei laboratori nelle scuole, andranno in scena, al mattino per gli studenti e alla sera per il pubblico, dal 9 al 14 maggio 2022. Sarà una festa di volti e voci, di musica e storie. Sarà la nascita della nuova “generazione teatro”.

Ilprogramma di Generazione Teatro sarà presentato nel mese di marzo2022

RASSEGNADI TEATRO PER LE SCUOLE

Giovedì20 gennaio 2022, ore 10.00

Teatro Perdavvero

ENRICHETTADAL CIUFFO

Dalla favola di Charles Perrault

con Marco Cantori, Giacomo Fantoni

Enrichetta era una bambina brutta. Aveva i piedi storti, le gambe storte, la schiena curva, la testa che pendeva da una parte, un occhio chiuso edera calva, con un solo ciuffettino di capelli, pe questo decisero di chiamarla Enrichetta dal Ciuffo. Ma quanto era brutta, tanto sarebbe divenuta intelligente e simpatica e avrebbe avuto il dono di far diventare intelligente e simpatica la persona di cui si fosse innamorata.

Per bambini e bambine dai 4 ai 9 anni (scuole primarie)

Sabato12 febbraio 2022, ore 10.00

Teatro  dei Borgia

CABARETSACCO E VANZETTI

con Raffaele Braia, Valerio Tambone

Giustiziati sulla sedia elettrica negli Stati Uniti per un crimine che non avevano commesso, i due umili migranti siciliani Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti sono diventati il simbolo universale delle battaglie per i diritti di uguaglianza e di giustizia. Due attori istrionici recitano, danzano, cantano e narrano le tappe di una storia di sofferenza e coraggio. Un cabaret che ci fa riflettere sulle migrazioni di ieri e di oggi e sul pregiudizio razziale, l’intolleranza e la giustizia.

Per giovani dai 14 ai 18 anni (scuole superiori)

Mercoledì23 febbraio 2022, ore 10.00

Altri Posti in Piedi

ILGATTO CON GLI STIVALI

con Marco PomariNoemi Valentini

Fosco riceve in eredità dal compianto Dosolino il mulino e le terre dinnanzi a casa. Peccato però che nulla di tutto ciò sia realmente suo ma del perfido Gigante. L’unica vera eredità che Fosco riceve è la gatta di suo padre, Soriana. Sarà proprio lei ad aiutarlo ,quasi per sfida, a diventare ricco. Due attori, tre maschere, otto cubi in continua trasformazione e poi suoni, rumori, fruscii,  scricchiolii per raccontare una rivisitazione dell’antica fiaba.

Per bambini e bambine dai 3 ai 5 anni (scuole dell’infanzia)

Mercoledì9 marzo 2022, ore 10.00

Pars Construens

ANTS’LINE – FORMICHE IN FILA INDIANA

con Gian Marco Pellecchia, Francesca Miranda Rossi, Carlo Galiero

Anno2045: il mondo è sull’orlo di un collasso ecologico. Il professor Line, con l’aiuto dei brillanti scienziati Rosalind, Marie e Albert, è alla disperata ricerca di una soluzione. Animali e uomini stanno scomparendo, solo una specie continua a prosperare: le formiche. Con l’aiuto dei giovani spettatori in sala, professore es cienziati cercano di capire come salvare il mondo imparando dall’organizzazione perfetta e sbalorditiva di un formicaio.

Per bambini e bambine dai 6 ai 10 anni (scuole primarie)

Lunedì14 marzo 2022, ore 10.00

Teatro del Vento

L’ARCA

con Chiara Magri, Matteo Zenatti

Filastrocche, canti e giocattoli teatrali per narrare la favola antica di Mosè che, con la celebre Arca, si imbarca con tutti gli animali di questo pianeta da salvare: gatti matti, pappagalli impertinenti, rinoceronti ingombranti, coccodrilli sentimentali, elefanti impazienti, pulci dispettose, pinguini tristi e papere sciocche. Tutti troveranno posto nella grande barca costruita dal vecchio patriarca che gli uomini credevano matto, e questa barca diventerà la casa di gente felice, di animali e bambini.

Per bambini e bambine dagli 4 agli 8 anni (scuole dell’infanzia e primarie)

Venerdì25 marzo 2022, ore 10.00

con Alessandro Anderloni e la Compagnia dei Musici

L’ITALIADI ACHILLE BELTRAME

Sono4.662 le tavole che l’arzignanese Achille Beltrame realizzò dal1899 al 1945 per “La Domenica del Corriere. Scorrendo le tavole illustrate di Beltrame si possono percorrere cinquant’anni di Storia d’Italia. Nel centocinquantesimo anniversario dalla sua nascita, Arzignano onora il suo illustre concittadino con uno spettacolo di musica, parole e immagini.

Per giovani dai 14 ai 18 anni (scuole superiori)

Lunedì28 marzo 2022, ore 10.00

Compagnia Nando e Maila

SONATAPER TUBI

con Ferdinando D’Andria, Malia Sparapani, Marilù D’Andria

Pezzi di tubo volano e vanno a comporre un contrabbasso e un violoncello che suonano la musica di Rossini, Bach, Beethoven, Pink Floyd,Rolling Stones e Luis Armstrong. Poi arriva una ragazzina che sconvolge ogni armonia. Cantato e suonato dal vivo, Sonata per tubi è un travolgente spettacolo di circo contemporaneo, un crescendo di canti, danze e prove di coraggio e un finale rituale che sembra far vivere il passaggio dall’adolescenza alla vita adulta.

Per ragazzi e ragazze dai 10 ai 16 anni (scuole primarie, medie esuperiori)

Giovedì31 marzo 2022, ore 10.00

Enrico Guarneri

IMALAVOGLIA

con sedici attori e attrici

dal romanzo di Giovanni Verga

Vedere in scena un capolavoro della letteratura, qual è I malavoglia, significa riviverlo e riscoprirlo, capirne la grandezza, fare esperienza di come un grande classico possa affascinare ed emozionare ogni generazione. Il racconto narra alcuni degli eventi tragici della famiglia di pescatori di Acitrezza: il naufragio e la morte Bastianazzo, la morte di Luca su una nave da guerra, la tempesta dove Padron ’Ntoni si ferisce Un grandioso e imperdibile affresco corale.

Per giovani dai 14 ai 18 anni (scuole superiori)

Mercoledì13 aprile 2022, ore 10.00

Florian Metateatro

ILMIO AMICO È UN ASINO

con Zulima Memba, AlessandroParente

Lindo, l’asinello di Soledad, è scomparso durante la notte. Mentre lo sta cercando, la ragazza incontra un musicista di strada e insieme rivivranno la relazione con l’amico che rappresenta tutti gli animali che stanno vicini e consolano gli umani. L’attrice madrilena Zulima Memba è in scena con Alessandro Parente e insieme, con filastrocche e canzoni dal vivo, narrano una storia di un’amicizia, un viaggio che attraversa luoghi, tempi ed emozioni.

Per bambini dai 6 ai 9 anni (scuole primarie)

Venerdì22 aprile 2022, ore 10.00

ARS Creazione e Spettacolo

FINOALLE STELLE! SCALATA IN MUSICA LUNGO LO STIVALE

con Agnese Fallongo, Tiziano Caputo

Tonino, cantastorie dall’animo poetico, convince Maria a scalare l’intero Stivale alla ricerca di fama e gloria per arrivare… fino alle stelle! Siamo negli anni Cinquanta e i due partono dalla Sicilia senza un soldo in tasca. Il viaggio lungo la penisola diventa un viaggio dentro la musica tradizionale italiana e dentro loro stessi. Tonino e Maria cercano la grande occasione, quella che possa cambiare loro la vita e che arriverà, magari proprio come se l’erano immaginata.

Per giovani dai 13 ai 18 anni (scuole medie e superiori)

Giovedì28 aprile 2022, ore 10.00

Teatro al Quadrato

MIPIACE

die con Maria Giulia Campioli, Claudio Mariotti

Maria Giulia vive nel suo mondo bianco e coltiva un piccolo sogno: far crescere un fiore. Una notte riceve in dono, dall’omino dei sogni, una valigia magica, rossa, piena di suoni e cose colorate. C’è dentro tutto ciò che serve per coltivare un seme. Così Maria Giulia se ne prende cura: lo pianta, lo annaffia, lo coccola, aspetta pazientemente che cresca. Ci vuole tempo perché i sogni si avverino,ma infine il suo fiore potrà sbocciare.

Per bambini e bambine dai 3 ai 5 anni (scuole dell’infanzia)

ABBONAMENTI E BIGLIETTI
Abbonamenti in vendita da giovedì 11 novembre e biglietti da mercoledì 1 dicembre 2021 presso la Biblioteca Civica “Giulio Bedeschi”, tel. 0444 476543 

Altre comunicazioni