Vai al contenuto

Si presenta al Comando con patente falsa

Protagonista un cittadino ghanese. L’assessore alla Sicurezza, Enrico Marcigaglia: “Massima preparazione, prontezza ed attenzione dei nostri agenti. Un chiaro messaggio a chi pensa di infrangere le più elementari regole di convivenza e di mettere a rischio la vita di altri cittadini guidando senza averne i requisiti”

Continua, da parte del Comando di Polizia Locale di Arzignano, l’opera di monitoraggio e di contrasto al fenomeno del possesso ed esibizione di falsi documenti d’identità o titoli di guida. Negli ultimi tre anni sono stati rilevati ben 14 episodi, per i quali il Comando ha provveduto a sequestrare i documenti presentati e a denunciare i responsabili del reato. (Nel 2017: 1 passaporto e 3 permessi internazionali di guida; nel 2018: 2 patenti e 2 permessi internazionali di guida; nel 2019: 1 patente falsa e 3 permessi internazionali di guida). Da notare che l’Amministrazione Comunale, vista la problematica frequente, ha provveduto a dotare il comando con tre kit completi di strumentazione che possono essere inseriti nelle auto di servizio (microscopio elettronico, lente di ingrandimento e lampada a raggi UV)
Ultimo episodio nei giorni scorsi, quando si è presentato al comando di Polizia Locale di Arzignano un cittadino 39enne nato in Togo ma di nazionalità ghanese, iniziali I.L., residente a Montecchio Maggiore. L’uomo si è recato agli uffici del Comando con l’intento di esibire la patente di guida, poiché era stato fermato alcuni giorni prima da una pattuglia del comando ed era privo della stessa. Nell’occasione aveva dichiarato di averla dimentica a casa.
All’esibizione dei documenti, il personale dell’ufficio, rilevando qualche perplessità, ha proceduto ad un accurato controllo attraverso la strumentazione in uso quale: lente di ingrandimento, microscopio e lampada UV.
Si è accertato che sia la patente di guida ghanese che il permesso internazionale di guida, sempre ghanese, esibiti, risultavano falsi, in quanto mancanti delle microscritture, sistema di antifalsificazione presente nei documenti originali.
I documenti presentati sono stati posti sotto sequestro ed il cittadino ghanese denunciato per uso di documenti falsi.
Si accertava che lo stesso era arrivato al comando alla guida di un veicolo, quindi avendo al seguito documenti falsi, ed essendo sprovvisto di regolare patente, è stato sanzionato come disposto dall’art.116 del cds con 5000 euro.

Altre comunicazioni